Title Image

Backup Recovery vmWare – Hyper-V

Home  /  Documentazione Backup  /  Backup Recovery vmWare – Hyper-V

Backup e virtualizzazione

L’impiego della virtualizzazione si sta espandendo in aziende di ogni tipologia e dimensione, molte sono le soluzioni disponibili per garantire l’indispensabile protezione dei sistemi virtuali e dei dati critici che essi contengono.
Di lunga tradizione nelle grandi imprese, la tecnologia di virtualizzazione sta oggi registrando un sensibile incremento d’uso anche nelle piccole e medie imprese.
Tuttavia, la complessità della virtualizzazione, si traduce spesso in una maggiore complessità delle operazioni di backup e di gestione dei sistemi di sicurezza.
Il risultato è quindi la rinuncia, da parte delle PMI, a proteggere i dati critici dei sistemi virtualizzati.

L’espansione della virtualizzazione

virtualizzazioneLa virtualizzazione ha sensibilmente modificato il panorama dell’IT da quando la prima soluzione hypervisor ha debuttato nel 1999.
Brevemente, il cuore della tecnologia consente la creazione di macchine virtuali definite dal software che operano come unità di hardware distinte – server, storage array, desktop, dispositivi di rete e così via – ma che esistono solo come istanze guest disaccoppiati dalle infrastrutture di accoglienza.
Grazie a questa caratteristica, la virtualizzazione è stata adottata, inizialmente, da grandi imprese e operatori di data center che hanno tratto vantaggio dalla sua capacità di aggiungere e modificare risorse, senza intervenire costantemente sul singolo server fisico, riducendo drasticamente i costi di esercizio.
La virtualizzazione ha consentito di condividere e riallocare risorse infrastrutturali in modo dinamico e granulare.
Inizialmente le PMI sono state più lente ad introdurre la virtualizzazione, a causa principalmente dell’elevato investimento iniziale, negli ultimi tre anni abbiamo assistito invece ad un sempre maggiore impiego della tecnologia, grazie alla sua naturale evoluzione ed alla notevole riduzione nei costi.

Secondo i dati più recenti del settore IT, l’adozione della virtualizzazione è aumentata di sette punti dalla seconda metà del 2012, passando dal 65 % al 72 %, un ulteriore 8% degli intervistati sta progettando l’implementazione della virtualizzazione entro i prossimi sei mesi, portando il totale all’ 80% .
Poco più della metà delle piccole e medie imprese con meno di 20 dipendenti utilizzano la virtualizzazione, mentre il 81% delle piccole e medie imprese con 250-999 dipendenti utilizzano la tecnologia.

Il rischio dei sistemi virtuali

La proliferazione della virtualizzazione – in particolare tra piccole e medie imprese – ha sollevato il problema di come proteggere l’integrità e la continuità di tutti i dati presenti nei sistemi virtuali.
L’ostacolo risiede principalmente nella complessità degli ambienti virtuali, complessità che ha portato molte Società a rinunciare al backup delle macchine virtuali.
Queste scelte si confermano nonostante oggi siano noti i gravi danni economici causati dalla perdita di informazioni.
Alcune statistiche:

  • Oltre 15.000 unità di archiviazione si danneggiano giornalmente
  • Più del 94 % delle aziende che subiscono la perdita catastrofica dei propri dati senza aver eseguito il backup dei loro sistemi sono soggette alla chiusura nei 3 anni successivi
  • Circa il 96 %o dei sistemi aziendali non sono adeguatamente protetti e backuppati

Nonostante le terribili statistiche i rapporti indicano che molti utenti evitano di attuare piani di backup e ripristino per gli ambienti virtualizzati.
Secondo i sondaggi di ZDNet , l’80 % delle aziende intervistate sostieneo che in ambiente virtualizzato il rischio di perdita di dati è minimo se non inesistente, e il 52 % ritiene che la virtualizzazione riduca il rischio di perdita dati rispetto ai sistemi fisici.
Queste convinzioni permangono, nonostante il 40 % abbia già sperimentato una perdita di dadi nel corso dell’ultimo anno.

Salvaguardia dei sistemi virtuali

La sfida: backup di server virtuali

backup-salva-patrimonioOltre alle convinzioni errate in materia di sicurezza e affidabilità dei dati in ambiente virtuale, molte PMI non hanno adottato o implementato soluzioni di Backup e Recovery a causa dell’elevato costo e della complessità di tali soluzioni per ambienti virtuali.

Il problema è duplice: in primo luogo, soluzioni di backup tradizionali costruite per server fisici e storage mal si adattano a complessi ambienti virtuali ad alta densità.backup proteggi dati
A seconda del rapporto di consolidamento, i backup notturni possono essere fino a 30 volte più intensivi rispetto ai server fisici.
Agenti costruiti per il backup di sistemi fisici non hanno la consapevolezza del livello di virtualizzazione e non possono essere eseguiti all’interno di una macchina virtuale guest .
In secondo luogo, molti dei primi strumenti appositamente costruiti per il backup e il ripristino dei sistemi virtuali, seppur perfettamente funzionanti, non sono compatibili con i sistemi e mezzi di Backup e DR tradizionali.
Ciò richiede alle organizzazioni di raddoppiare il loro carico di lavoro amministrativo con incremento dei costi di gestione dovuto all’esucuzione parallela di due soluzioni distinte, la prima per le infrastrutture fisiche, l’altra per i sistemi virtualizzati.
Questa mancanza di controllo centralizzato può portare a politiche di conservazione disgiunte per proteggere i componenti fisici e virtuali di infrastrutture ibride all’interno di una singola organizzazione, incrementando notevolmente i costi di gestione del sistema.

Soluzioni di Backup e Recovery per server virtuali

EagleHeaps e 7dCloud rappresentano due valide soluzioni a questo problema, fornendo una console contralizzata per la gestione di tutti i dispositivi, incluse le infrastrutture virtuali: VMWare e Hyper-V.
Molte sono le caratteristiche messe a disposizione quali:

  • Vault Locale per velocizzare le operazioni di ripristino
  • System State del dispositivo, con possibilità di ripristino verso un ambiente virtuale
  • Backup e DR Remoto per garantire la massima tutela delle informazioni
  • Supporto ambienti virtuali, VMWare ed Hyper-V
  • Console di gestione centralizzata per facilitare tutte le operazioni di gestione
  • Plugin per MS-Exchange Server e MS-SQL server